A proposito di mode: gli 8 makeup trends esplosi in questi ultimi anni - 1^ parte -

16:45

Parlando di makeup, è evidente come ci sia sempre una stagionalità per quanto riguarda certi prodotti, tecniche o colori. Ma nel corso degli anni, molti sono i trend che sono entrati a pieno titolo nella nostra routine o che si sono ripetuti sulle passerelle dell’alta moda e sulle copertine dei magazine.


Dopo anni in cui il trucco è rimasto un campo piuttosto settoriale, dedicato ad una cerchia ristretta di professionisti, sono sempre di più le persone che si affacciano a questa realtà anche se spesso in maniera amatoriale e spinte dai canali social che stanno sempre più prendendo piede, contribuendo a diffondere certe mode. 

Youtube, creato nel 2005 da Steve Chen, Jawed Karim e Chad Hurley  è stata la prima piattaforma che ha avvicinato migliaia di persone al makeup.
Una piattaforma che non nasce prettamente per impartire lezioni di trucco ma sulla quale diversi professionisti hanno cominciato a pubblicare video con i loro lavori per mostrarli ad un pubblico interessato.
Ben presto l’attività si è estesa anche ad appassionati del settore che hanno iniziato a creare video “tutorial” su come truccarsi, spesso anche senza avere conoscenze adeguate in materia dando vita alla figura del beauty guru, che impartisce consigli e lezioni ad altri utenti diventando per gli utenti un esempio da seguire.
Con Facebook ed Instagram la moda del makeup è cresciuta a dismisura: se con Youtube è necessario creare contenuti video andando spesso alla ricerca di prodotti di qualità e di montaggi video scenici per rimanere concorrenziali ed è anche necessario esporsi in maniera diretta mostrando la propria manualità, gli altri social hanno permesso di farsi notare semplicemente pubblicando una foto.

Ed è proprio su questi social che molti trend hanno preso piede, nati dall’idea di sapienti makeup artist, resi noti dalle celebrities e riproposti al grande pubblico da yotubers, beauty bloggers e influencers.

Vediamo quali sono stati i più significativi degli ultimi anni.


Contouring
Non si dovrebbe parlare di vero e proprio trend, perché il contouring che tutti conosciamo oggi, reso celebre da personaggi come Kim Kardashian, altro non è una tecnica di makeup che serve a correggere e restituire le giuste volumetrie al viso.
Già a teatro veniva utilizzato per rendere le espressioni facciali ed enfatizzare le forme del volto coperte da 
strati di cerone, in modo che dal palco le peculiarità del personaggio interpretato da un attore fossero ben visibili a tutti. Lo ritroviamo nel cinema a partire dagli anni '30, utilizzato dalle grandi star i cui lineamenti venivano appiattiti da luci artificiali, potenti spot e dall’immagine della videocamera.

Una tecnica utilizzata da professionisti che grazie all’avvento dei social è diventata di dominio del grande pubblico. 
Nel corso del tempo, ciò che ha subito una vera evoluzione sono stati i prodotti utilizzati per realizzarlo: dapprima grassi e super coprenti, per niente comfortevoli né atti a garantire un effetto naturale, oggi sono stati creati prodotti ad hoc adattabili alle esigenze di un’utenza variegata. Creme facili da sfumare per evitare l’effetto macchia scura, polveri per un risultato più naturale e kit che comprendono tutto l’occorrente, corredato di istruzioni su come utilizzare al meglio questa tecnica.


Kylie Jenner Lips
All’interno della famiglia allargata della Kardashian, non è lei l’unica influencer ad aver dettato una moda.
Kylie Jenner, sorella da parte di madre di Kim, è da anni sulla bocca di tutti per, neanche a farlo apposta, le sue labbra.


Polpose, piene, turgide, estremamente opache, quasi vellutate e di un colore naturale. Un vero e proprio hype si è creato intorno a questo personaggio, finché finalmente non sono stati svelati i prodotti da lei usati per ottenere questo effetto.

Un mix sapiente di matite e rossetti e, ancora una volta, tecniche di contouring applicate alla bocca per fingere di avere labbra più carnose.
Un trend inarrestabile che porta con sé tutta una schiera di altre tendenze, come le labbra colorate con tonalità nude e la sbordatura, spesso troppo esagerata e finta, delle labbra oltre i contorni naturali per farle sembrare più grandi.
Non scordiamoci però, che la chirurgia estetica fa più miracoli di un makeup artist professionista pronto a prendersi cura di noi.


Glowy/Dewy Skin e Strobing
www.camillacantini.comSe da un lato abbiamo le labbra super opache ed effetto velvet, non poteva non prendere piede una tendenza opposta, ovvero quella dell’illuminante e dell’incarnato estremamente luminoso, quasi con effetto bagnato.
Un trend nato nell’alta moda, sulle copertine delle riviste patinate e che ben presto è entrato a far parte della quotidianità della routine beauty di molti di noi.
Estremizzato negli editoriali di moda grazie all’utilizzo di prodotti che rendono la pelle come bagnata e sudata - famosa la 8h cream di Elizabeth Arden - diventa alla portata di tutti con illuminanti in crema o in polvere pieni pagliuzze riflettenti, glitter e forti satinazioni per riflettere ancora di più la luce che batte naturalmente sul nostro viso. Da utilizzare con parsimonia nel look di tutti i giorni onde evitare un effetto innaturale e troppo artefatto, spopola su Instagram, dove è facile imbattersi in foto in cui lo zigomo prepotentemente illuminato padroneggia lo scatto.



Vampy Lips
www.camillacantini.comDopo una pausa estiva in cui tonalità pastello e colori caldi sono all’ordine del giorno, quando si entra nella stagione fredda è quasi scontato veder riapparire colori come il borgogna, il vinaccia ed il bordeaux. Colori autunnali per antonomasia sia nel settore fashion che beauty, ormai da tanti anni sono i protagonisti delle sfilate dell’alta moda.
Negli ultimi anni sempre più case cosmetiche hanno creato prodotti dalle tonalità estremamente scure, talvolta tendenti al viola e al nero, oltre che declinate a partire dal più classico rosso cupo.
Utilizzate per il trucco occhi spopolano però tra i prodotti labbra, specie con formulazioni matte ed ancor meglio se sotto forma di veri e propri rossetti liquidi o tinte.

Sontuose, affascinanti, sexy: quelle che ricordano le sfumature del vino sono tonalità che si accompagnano spesso da una forte personalità, un’identità definita ed una chiara consapevolezza di sé. Difficile passare inosservati.

 

Questi primi quattro trend sono forse quelli più famosi ed utilizzati anche su base giornaliera dalla maggior parte di noi.
E voi, conoscevate questi trend? Ne avete uno che preferite?
Ci vediamo giovedì prossimo con la seconda parte del post e gli ultimi quattro trend.
Stay tuned!


 Ps.- in questo post trovate due miei lavori come truccatrice, per il trend "glowy" e  "vampy". Che ne pensate?

You Might Also Like

0 commenti

✎ Grazie per i vostri commenti! ✎ ❤

buzzoole code